Archive for the ‘World News’ Category

Un marchio per Siracusa

14 febbraio, 2008

Nell’aprile del 2007 il Comune di Siracusa ha lanciato il concorso per l’ideazione di un marchio per la Città siciliana. L’Associazione Italiana Progettazione per la Comunicazione Visiva (AIAP), memore dello scempio avvenuto con il concorso per il logo Italia, si è fatta garante del corretto svolgimento del concorso e ha guidato la fase di rierca preliminare fornendo una sezione del proprio sito dedicata nel quale era possibile trovare tutte le informazioni relative al concorso stesso, alla città e alla sua storia. La notizia è rimbalzata per diversi mesi in Inernet e il 20 Dicembre 2007, con un po’ di ritardo rispetto alle date annunciate per via dei tanti progetti ricevuti, il Comune di Siracusa ha reso noto il risultato del concorso ed è stata pubblicata sul sito di AIAP la classifica finale. Dopo aver atteso le prime reazioni e impressioni, noi vi riproponiamo il marchio vincitore con qualche considerazione.

Il marchio che ha vinto è quello che vedete in alto, realizzato da Gianni Sinni di Firenze; un marchio che dovrebbe sintetizzare i valori e la cultura della città diventando identità collettiva e strumento di comunicazione per la promozione della città. (more…)

Annunci

Udine, come ti vendo un logo per la città.

10 novembre, 2007

udine-logo.png

Questo che vedete signori e signore è il nuovo logo della città di Udine. E’ un progetto di inizio anno e segue il mainstream delle operazioni di make-up delle nostre PA. Peccato che ancora una volta si sia arrivati ad un segno grafico disordinato e molto distante da quello che dovrebbe essere la sintesi dei valori di una città. “Sintesi” significa icona e icona significa richiamo a valori condivisi. Se i valori portati da un segno sono solo raccontati e non realmente comunicati dal segno l’operazione è vana diventando spesso gratificazione e vanto solo per chi la promuove. Cito testualmente un brano dalla presentazione ufficiale del logo:

Il nuovo logo del Comune di Udine individua ed esplicita il dualismo tra tradizione e slancio verso il futuro, lo sviluppo e una nuova immagine della città.
La visualizzazione grafica identifica tali aspetti evidenziando “udin” come lingua, cultura e tradizione friulana, unite da un forte legame con il passato e l’ultima lettera, la “e”, come un elemento che si muove verso una nuova realtà, verso un nuovo modo di intendere Udine. Il movimento rappresentato dalla rotazione della stessa lettera è una sorta di proiezione sia verso il futuro che verso l’Est e la nuova Europa, verso nuove opportunità che essa offrirà.
(more…)

The city logo of Hangzhou, i finalisti.

10 novembre, 2007

Avevamo già parlato qui del concorso per il nuovo logo della città di Hangzhou ed eravamo riusciti a mostrarvi solo alcuni dei loghi giunti in finale. Grazie al lavoro di Alpha meets Omega ora è possibile vedere tutti gli 11 finalisti. Grazie!

Restiamo in attesa della proclamazione del vincitore e solo allora faremo un commento e vi svelermo il nostro preferito.

Brasil sensacional!

2 giugno, 2007

Non molto tempo fa è stata presentata a Roma, presso l’Ambasciata del Brasile, la campagna “Become a fan”, ideata e promossa dal Ministero del Turismo brasiliano, attraverso Embratur. Lo scopo di questa operazione, a sfondo puramente turistico, è aumentare il numero dei visitatori italiani, avendo come target di riferimento la fascia d’età compresa tra i 25 e i 54 anni, segmento che già comprende il 75% dei turisti del nostro Paese che si recano in Brasile (quasi 350mila ogni anno). Il 97% di quelli che hanno già visitato il Brasile hanno manifestato il desiderio di tornarci (fonte Ebt) e quindi l’operazione è più che giustificata. La campagna prevede inserzioni sulla stampa cartacea e on-line, oltre che un ampio uso della cartellonistica esterna, rimasta visibile nelle strade e sui mezzi di trasporto pubblici delle grandi città a lungo.

Il logo studiato per comunicare l’identità territoriale brasiliana è quello denominato “Brasil sensacional!” e comprende colori riconosciuti dai turisti stranieri come brasiliani: il blu del cielo e dell’acqua, il rosso del calore popolare, il giallo del sole, il verde delle grandi foreste e il bianco della purezza delle tradizioni. (more…)

I segni di Siracusa e i segni del mondo

16 marzo, 2007

Siracusa

Lo scorso 17 Febbraio, nella Sala Stampa Archimede, a Siracusa, è stato presentato il concorso “I segni di Siracusa e i segni del mondo” per la progettazione del sistema immagine della città di Siracusa Patrimonio dell’Umanità. La conferenza stampa è stata il primo di una serie di incontri con cui l’amministrazione comunale “guiderà” i progettisti partecipanti al concorso in un vero e proprio percorso progettuale. Diverse sono le date in programma organizzate tra Febbraio e Settembre, a Siracusa e a Milano. A Marzo sono previsti appuntamenti per mappare l’iconografia passata, presente e futura della città, cercare quindi di afferrare la talkability di Siracusa e tradurla in materiale utile per i progettisti partecipanti. Ad Aprile si terrà un convegno sui temi della progettazione e del marketing territoriali e verrà allestita la mostra “I segni di Siracusa e i segni del mondo” per presentare i risultati di questa prima fase. A Giugno il concorso entrerà nel vivo fino a Settembre dove avverrà la sua conclusione. Con un tale percorso progettuale, con cui si offre ai partecipanti l’opportunità di calarsi da insider nel contesto siracusano, per metabolizzarlo e carpirne l’immagine più sintetica ed efficace dal punto di vista comunicativo, siamo curiosi di vedere quali saranno i risultati; cercheremo di tenervi aggiornati sugli sviluppi progettuali del concorso in modo da poterne discutere e dare visibilità alle vostre considerazioni.

Don’t brand my city / 2

13 marzo, 2007

baur-part-2.jpg

Non ancora ripresi totalmente dallo shock del marchio Italia, continuiamo l’approfondimento sui progetti presentati da Ruedi Baur alla conferenza dei Mercoledì di NABA del mese scorso.

Il progetto per la identità visiva dell’aeroporto di Koln Bonn è un mix complesso ma perfettamente articolato di segnaletica, identità visiva, design e architettura. Ciò che stupisce di questo progetto è il concept di base che fa da driver nello sviluppo delle tante applicazioni: la semplicità. Baur parte dal concetto che l’aeroporto, luogo di per sè caotico e primo elemento che un viaggiatore incontra giungendo in una città sconosciuta, debba innanzitutto evitare l’effetto disorientante. La sua “leggibilità” deve cioè essere tale da poter fornire discretamente le informazioni utili per muoversi all’interno dell’aeroporto. La fruizione semplice delle informazioni dell’aeroporto di Koln parte proprio dall’utilizzo di un carattere tipografico che porta questo nome: simple. Ma il carattere non era semplice abbastanza per il team di Baur e così è stato ulteriormente semplificato ottenendo caratteri ad elevata leggibilità definiti da un “semplice” insieme modulare di segmenti.

simple

(more…)

Jürg Lehni a Milano

27 febbraio, 2007

SDG

Ormai due settimane fa si è tenuta alla Scuola Politecnica di Design di Milano la conferenza di Jürg Lehni: designer, programmatore e artista svizzero (come recitava la locandina).
Quello che ha stupito in questo giovane svizzero è la capacità di coniugare insieme questi tre aspetti professionali con assoluta naturalezza. Il suo lavoro risulta interessante per il rapporto e la concezione della tecnologia vista non come un mero strumento ma più come un mezzo che il designer deve poter (e saper) controllare per poter produrre i suoi artefatti.
Nella sua idea designer e artista non solo devono creare delle opere, ma devono anche concorrere alla costruzione degli strumenti utilizzati nelle proprie creazioni; unica via per giungere a qualche cosa di realmente nuovo.
Nei suoi progetti si attiene quindi a questa sua visione e, venendo dalla programmazione, questo gli risulta molto più facile rispetto a noi “comuni designer”. (more…)