Un marchio per Siracusa

Nell’aprile del 2007 il Comune di Siracusa ha lanciato il concorso per l’ideazione di un marchio per la Città siciliana. L’Associazione Italiana Progettazione per la Comunicazione Visiva (AIAP), memore dello scempio avvenuto con il concorso per il logo Italia, si è fatta garante del corretto svolgimento del concorso e ha guidato la fase di rierca preliminare fornendo una sezione del proprio sito dedicata nel quale era possibile trovare tutte le informazioni relative al concorso stesso, alla città e alla sua storia. La notizia è rimbalzata per diversi mesi in Inernet e il 20 Dicembre 2007, con un po’ di ritardo rispetto alle date annunciate per via dei tanti progetti ricevuti, il Comune di Siracusa ha reso noto il risultato del concorso ed è stata pubblicata sul sito di AIAP la classifica finale. Dopo aver atteso le prime reazioni e impressioni, noi vi riproponiamo il marchio vincitore con qualche considerazione.

Il marchio che ha vinto è quello che vedete in alto, realizzato da Gianni Sinni di Firenze; un marchio che dovrebbe sintetizzare i valori e la cultura della città diventando identità collettiva e strumento di comunicazione per la promozione della città.

Come sappiamo il compito del “grafico” o “progettista dell’identità visiva” in questi casi è assai arduo e gli obiettivi da raggiungere, inseriti nel brief, vengono spesso compressi con decisioni forti che necessariamente mettono in risalto alcuni aspetti del soggetto da comunicare a discapito di altri. Il caso della città siciliana di Siracusa è uno di questi casi complessi, dove la stratificazione degli eventi storici ha definito l’identità di una città in equilibrio fra molti periodi ben visibili nell’architettura e nella cultura stessa, e dove è certamente difficile sintetizzare l’identità con un segno che la comprenda tutta. Emblematica, in questo senso, è la descrizione che fa Lawrence Durrell del Duomo di Siracusa: “Prendete un tempio greco, incorporatelo per intero in un edificio cristiano, al quale aggiungete successivamente una facciata normanna, che viene abbattuta dal grande terremoto del 1693. Senza scoraggiarvi vi rimettete all’opera e, cambiando completamente direzione, sostituite la vecchia facciata con una deliziosa composizione barocca del ‘700. E il tutto, deteriorato com’è, continua a vivere e a sorridere, diffondendo nel mondo la sua immagine come se fosse stato ideato da un Leonardo o da un Michelangelo.”

L’apporto fornito ai progettisti da parte di AIAP attraverso le informazioni per la conoscenza della cultura e della storia di Siracusa è stata, per quanto appena esposto, di grande valore diventando di fatto il primo caso in Italia di concorso così condotto; ma se da una parte questo può dare garanzia sulla possibile pertinenza dei progetti all’identità reale del luogo, non può dall’altra diventare garanzia di qualità del lavoro dei singoli progettisti (che giustamente devono prendersi tutte le responsabilità sulle singole scelte di progetto).

Tutto questo quadretto e la lunga attesa facevano prevedere quindi al lieto fine, e invece, è bastato attendere alcuni giorni dalla proclamazione del vincitore per leggere le prime reazioni non proprio positive sparse in rete.

Questo non ci meraviglia nè ci scandalizza ma apre ad una riflessione importante sulla costruzione e sul legame del marchio con il territorio (inteso come luogo-cultura) che rimandiamo ad un prossimo (possibile) post.

Che cosa spinge un turista che vuol visitare Siracusa a riconoscere la città in un marchio o un siracusano a identificarsi con esso ? Le due cose possono coincidere?

Sul sito del Comune di SIracusa potete vedere la sezione dedicata ai progetti selezionati per la fase finale.

A voi i confronti e i commenti.

Paolo Cazzola

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: